PCi Locarno e Vallemaggia - Premio Ftia!

Merito FTIA alla Protezione civile Locarno e Vallemaggia

Data di inserimento: 3/9/2015
Il Comitato della Federazione Ticinese Integrazione Andicap, allo scopo di valorizzare, distinguere e ringraziare in modo ufficiale persone, enti e aziende che aiutano la FTIA nelle sue attività, attribuisce una distinzione denominata “Merito FTIA”.Per l’anno in corso, il Merito è stato attribuito lunedì 26 maggio, durante l’Assemblea annuale della Federazione, alla Protezione Civile di Locarno e Vallemaggia, a testimonianza del lavoro di censimento delle barriere architettoniche svolto nel comprensorio di Locarno e Valli già a partire dal 2007.Le barriere architettoniche rappresentano un grave ostacolo alla libertà di movimento delle persone con problemi di mobilità. Non solo i disabili, ma sempre più gli anziani e le famiglie con bambini piccoli sono interessati da questo tema. Per questo motivo, da diversi anni, la Federazione Ticinese Integrazione Andicap, oltre a fornire aiuto e consulenza attraverso il settore barriere architettoniche, mette a disposizione sul proprio portale una banca dati (www.ftia.ch/stabili) che comprende circa tremila indirizzi di stabili aperti al pubblico dei quali è stata verificata l’accessibilità.Anche il mondo costruito è però in costante evoluzione e le indicazioni su lavori di miglioria, mutamenti e nuove opere sono necessari per rendere il servizio di consulenza sempre attuale. Il lavoro sul territorio è impegnativo, e per questo motivo, già dal 2007, la Protezione Civile di Locarno ha deciso di impegnare i propri militi in un progetto di rilevamento barriere, che nel corso degli anni, con il benestare dei Comuni coinvolti, ha permesso da un lato alla FTIA di poter rendere disponibili dati importanti ad utenti che necessitano questo tipo di informazioni, e dall’altro di informare le amministrazioni ed i privati su piccoli accorgimenti che possono migliorare la vita alle persone con problemi di mobilità. Durante il progetto di rilevamento, i militi si sono mossi con sedie rotelle e mezzi ausiliari per testare in maniera diretta le difficoltà con cui molte persone devono scontrarsi ogni giorno. Un bel segnale che, siamo sicuri, ha contribuito a sensibilizzare le diverse decine di giovani che si sono dedicati a questa attività.  Durante la consegna del Merito, il Vice Comandante Lorenzo Manfredi e il Tenente Milian Sinico hanno brevemente illustrato il lavoro svolto, nel 2007 e nel 2014, da oltre un centinaio di militi: “un progetto educativo, vissuto in prima esperienza dai giovani coinvolti, che ha agito anche da fattore di sensibilizzazione importante. Ciò che si porta a casa, dopo un’esperienza del genere, è sicuramente un valore civile” ha detto Manfredi, concludendo “quella alle barriere architettoniche è una guerra difficile, ma è importante combatterla e in questo la protezione civile può dare una mano, attraverso la sua presenza e l’impegno costante”.Il progetto pilota intrapreso nel Locarnese ha inoltre reso possibile l’interessamento di altri due corpi, quello del Mendrisiotto e delle Tre Valli, che di recente si sono resi disponibili per effettuare lo stesso tipo di rilevamenti, al fine di aggiornare anche i dati di stabili presenti in queste regioni.Per questo motivo, la Federazione ha deciso di affidare, per l’anno in corso, il proprio Merito al corpo della Protezione Civile di Locarno e Vallemaggia, rappresentato dal Presidente Alex Helbling, dal Vice Presidente Gianfranco Sartori, dal Vice Comandante e responsabile dell’istruzione Lorenzo Manfredi e dal capitano Milijan Sinicco.Il Merito FTIA vuole e deve esprimere nei confronti dell'opinione pubblica e nei confronti di chi lo riceve un contenuto di valore morale intrinseco. Esso vuole essere un ringraziamento per delle attività svolte allo scopo di migliorare le condizioni di vita delle persone con andicap in Ticino.Nella foto, da sinistra: Lorenzo Manfredi, Milian Sinico, Sergio Zufferey (Presidente FTIA), Gianfranco Sartori, Alex Helbling.

Categorie: Notizie